HOME GLOSSARIO
Passa ai contenuti principali

In primo piano

Abbandonare la pornografia in quattro passi

Vivere felici e liberi di dipendenze  Wenceslao Vial

Cosa produce la pornografia La visualizzazione di immagini di contenuto sessuale intorpidisce il cervello.Può finire per modificare la dinamica e la morfologia neuronale. Porta facilmente ad una dipendenza comportamentale, in cui una determinata azione prende il controllo dell'attività volontaria, riducendo l'autonomia, come nella tossico-dipendenza, l'alcolismo, la dipendenza dal gioco, da Internet, dal rischio o dagli acquisti compulsivi.Non c'è spazio per un uso moderato o salutare della pornografia, che è sempre pericolosa. Gli stimoli normali della sessualità sono sostituiti da stimoli esagerati e spesso violenti, che alimentano la violenza.Evoluzione di un vizio Ciò che a volte inizia per gioco, curiosità o incitamento altrui trascina, con più o meno complicità della persona, verso un pendio in cui vizio e malattia mentale si intrecciano.Alla ricerca iniziale del piacere, sopravviene l'urgente necessità di agi…

Maschio e femmina li creò


Educare sul gender, psicologia e vita cristiana
Per una via di dialogo sulla questione del genere nell'istruzione 
           
Documento della Congregazione per l'Educazione Cattolica            
              
             Scarica il documento in pdf
Fatti. Se ti dicono che una mela è una banana, non crederci. Così annuncia se stessa una nota agenzia di stampa. Il dialogo che parte dalla scienza è psicologicamente sano. Questo è il dialogo auspicato dal documento vaticano del 2 febbraio 2019, pubblicato il 10 giugno 2019. Ascoltare, ragionare e proporre sono le tre note suggerite per un scoprire la verità.

Di fronte alla valanga di bambini, soprattutto ragazze adolescenti, che chiedono di ritardare la pubertà, è opportuno parlare di emergenza educativa, come fa il documento. L'assenza di dialogo ha portato all'imposizione dell‘incoerenza. Le leggi copiate da un paese all'altro hanno dato forma a idee contraddittorie. Viene detto che la scelta del sesso non ha niente a che fare con la professione medica, senza tener conto che questa separazione è impossibile: chiunque voglia cambiare il proprio sesso biologico, dovrà essere sottoposto per tutta la vita ad un trattamento medico continuo, utilizzando ormoni del sesso opposto. Non ci sono informazioni riguardo i gravi rischi per la salute, compresi i tumori e i problemi cardiovascolari, che queste terapie producono.

Gli interessi economici spiegano in parte il silenzio dei potenti. Lo sfruttamento della donna, che rinuncia al suo corpo (e alla sua anima), è rappresentato come un atto d'amore e di altruismo nei libri scolastici per bambini piccoli. In questi testi non si fa alcun riferimento alle sofferenze delle madri surrogate, né all'arricchimento delle minoranze che dominano il mercato. L'alleanza educativa tra famiglia, scuola e società, che il documento desidera, è molto necessaria. In questo modo si rafforzerà il senso dell'amore e della sessualità umana, con il massimo rispetto per ogni persona.

 Una lettura serena del mondo che ci circonda, basata su dati e fatti scientifici, è luce per la fede e la ragione.

Commenti

  1. Il documento della Congregazione per l'Educazione Cattolica è chiaro e serve da quadro di riferimento per chi vuole dialogare, con rispetto e sulla base della scienza, sull'essere umano e sulla sua dimensione sessuale. La lettura serena del mondo che ci circonda, con dati e fatti scientifici, è luce per fede e ragione.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari