HOME GLOSSARIO
Passa ai contenuti principali

In primo piano

Abbandonare la pornografia in quattro passi

Vivere felici e liberi di dipendenze  Wenceslao Vial

Cosa produce la pornografia La visualizzazione di immagini di contenuto sessuale intorpidisce il cervello.Può finire per modificare la dinamica e la morfologia neuronale. Porta facilmente ad una dipendenza comportamentale, in cui una determinata azione prende il controllo dell'attività volontaria, riducendo l'autonomia, come nella tossico-dipendenza, l'alcolismo, la dipendenza dal gioco, da Internet, dal rischio o dagli acquisti compulsivi.Non c'è spazio per un uso moderato o salutare della pornografia, che è sempre pericolosa. Gli stimoli normali della sessualità sono sostituiti da stimoli esagerati e spesso violenti, che alimentano la violenza.Evoluzione di un vizio Ciò che a volte inizia per gioco, curiosità o incitamento altrui trascina, con più o meno complicità della persona, verso un pendio in cui vizio e malattia mentale si intrecciano.Alla ricerca iniziale del piacere, sopravviene l'urgente necessità di agi…

Gender e sesualità: andare alle fonti

psicologia e vita cristiana, Wenceslao Vial
Lettera al direttore: "Terapia endocrinologica di persone con disforia o incongruenza di genere: le linee guida della Società di Endocrinologia Clinica".
(Letter to the Editor: "Endocrine Treatment of
Gender-Dysphoric/Gender-Incongruent Persons:
An Endocrine Society Clinical Practice Guideline")
Michael K. Laidlaw, Quentin L. Van Meter, Paul W. Hruz, Andre Van Mol,y William J. Malone. 
Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, March 2019, 104(3): 686-687.

Presentiamo un articolo pubblicato dalla stessa rivista che ha pubblicato nel 2017 la guida della società americana di endocrinologia clinica, per trattare le persone con problemi di identità o disforia di genere (disagio di fronte il proprio sesso biologico o incongruenza). La sua lettura è interessante, dal momento che in diversi paesi vengono promosse leggi, copiate l'una dall'altra, che affermano che le questioni di genere non sono di competenza medica. Gli autori notano un aumento del numero di bambini con questo problema, a causa del contagio sociale (propaganda). Questi bambini sono sottoposti a procedure rischiose, senza la necessaria valutazione scientifico-critica ed etica. Il blocco della pubertà, che viene fatto con il cosiddetto trattamento di affermazione di genere (GAT), attraverso gli ormoni sessuali, causa un aumento del rischio di tumori, formazione di trombi e malattie cardiovascolari. Inoltre, porta ad un'alterazione irreversibile della fertilità naturale. Questo modo di agire non trova alcuna giustificazione medica, tenendo conto del fatto che esiste un trattamento psicologico che si è dimostrato efficace, e con minori effetti negativi, per la disforia di genere nell'infanzia (nota anche come disturbo dell'identità di genere).   

                                                              Articolo originale in pdf

Commenti

Post più popolari